L'on. Carlo Fatuzzo torna in TV con Sportello Pensioni sul Digitale Terrestre!


Il VENERDI su Lombardia TV (canale 99 dalle 20.30 alle 21.30 e in REPLICA il sabato alle 18. E’ possibile seguire la DIRETTA in STREAMING su Lombardia TV

Dal 29 settembre 2014 il LUNEDI dalle 19:30 alle 20:30 su Canale Italia 3 (canale 154 del digitale terrestre).



venerdì 21 novembre 2014

Assegno sociale e social card a cittadini extracomunitari. Fatuzzo (PP): «E’ profondamente sbagliato!»

Mentre nel nostro Paese cresce il disagio economico e la fascia di povertà, aumenta sempre di più, il Partito Pensionati non comprende con quale logica, l’Italia eroga l’assegno sociale anche ad extracomunitari che risiedono nel nostro Paese da oltre 10 anni ed in possesso dei requisiti di legge, come pure non comprende il perché, da quest’anno, gli extracomunitari con permesso di soggiorno “lungo”, ed in possesso di determinati requisiti, hanno avuto accesso anche alla “social card”, cioè la carta acquisti che vale 40 euro mensili. Certo, nulla da dire se l’Italia non avesse tanti suoi cittadini che si trovano in condizioni di povertà estrema, che non riescono ad affrontare la quotidianità della vita e milioni di pensionati che sono chiamati a scegliere fra il pranzo o la cena. Il Partito

INCIDENTI E OCCUPAZIONI ALLOGGI. Fatuzzo (PP), fenomeno preoccupante.

Necessaria fermezza  ed iniziative sociali.


Frange estremiste, colgono l’occasione di sfratti per gli occupanti abusivi, per aggredire gli appartenenti alle Forze dell’ordine, che fanno solo il loro dovere. Questa situazione deriva dall’eccessiva inerzia delle istituzioni, in troppi casi, di fronte ad occupazioni abusive che durano da anni. Certamente vi è il dramma di chi è senza casa, senza lavoro e senza reddito: una situazione drammatica dal punto di vista umano e sociale, a cui le istituzioni hanno il dovere di rispondere, ma nulla può giustificare l’occupazione di alloggi, regolarmente assegnati ed abitati, tant’è che sono i più deboli a soccombere, a non avere più la disponibilità della propria casa e questo è intollerabile. «Stanno divampando, in tante città italiane, atti di violenza, con il ferimento di operatori di polizia - così ha dichiarato il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo.

Gorizia (FVG): Forte impegno dell’assessore Vascotto per il potenziamento dei servizi cimiteriali.

I vari aspetti relativi all’attività dei servizi funebri sono argomenti molto importanti che toccano nel profondo la sensibilità dei goriziani e non solo. Il Comune di Gorizia conta sei siti cimiteriali civili, dove si incrociano le storie, del passato, con quelle del presente, di comunità etniche diverse, legate da antiche tradizioni radicate sul territorio, che meritano attenzione e rispetto. Le superfici di controllo e manutenzione dei siti cimiteriali sono molto ampie, 
occupando un’area di circa 50.000 mq e tra loro molto distanti, tant’è che per visitare tutti i siti, è necessario percorre circa 18 Km., A fronte di questa esigenza il Comune dispone di poche unità lavorative, tra giardinieri, manutentori e operai addetti allo specifico settore, per mantenere a regime e dignitosi, i luoghi dell’eterno riposo. Attualmente Gorizia conta 35.286 abitanti residenti. Da una prima analisi statistica, un quarto della popolazione supera i 65 anni di età. Più in dettaglio, tra i 65 e 75 sono 4.460, tra i 75 e 85 sono 3.267, tra i 85 e 95 sono 1.277 mentre sono 77 gli over 95.

lunedì 17 novembre 2014

Cresce la contrapposizione fra residenti e stranieri. Fatuzzo (PP), episodi preoccupanti.

Gli incidenti fra residenti ed ospiti  di un centro per rifugiati politici, nel quartiere romano di Tor Sapienza, a giudizio del Partito Pensionati  - ha dichiarato  il segretario nazionale del, Carlo Fatuzzo - non possono essere sottovalutati, proprio perché non  sono  un fatto isolato, ma situazioni simili, purtroppo  si verificano, sempre più frequentemente,  nelle periferie  di tante città italiane.  Troppo spesso e con molta facilità, in questi casi, si parla di “razzismo” ma la realtà, a giudizio del Partito Pensionati, non è né la nazionalità, né il colore della pelle, la causa scatenante di incidenti, ma  i  troppi casi di violenze e reati, posti in essere da  cittadini stranieri, ospiti del nostro Paese. In molti quartieri viene denunciata una situazione di invivibilità  per  i troppi furti, scippi, aggressioni e comportamenti incivili  ed in tanti hanno persino paura,  nelle ore serali, ad uscire di casa.  Anche la

Crisi italiana. Fatuzzo (PP), prevenire un’esplosione sociale.

Il Paese ristagna, la ripresa economica, appare lontana e tanti italiani sono stanchi  e stufi di come vanno, anzi NON vanno, le cose. Oramai, dopo anni di assopimento,  la “piazza”, sotto la spinta dell’enorme disagio che è trasversale, nella società italiana, sta  tornando  ad essere protagonista, nel rappresentare la voglia di cambiamento che  milioni di  lavoratori , disoccupati, pensionati, operatori della scuola , precari, dei  senza casa, di imprenditori  che hanno perso l’azienda ed il lavoro, di  quei tanti italiani, stanchi delle promesse miracolose e  delle belle parola, a cui  certa  politica italiana ci ha abituato. – ha dichiarato il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo. In questo

Disastro inondazioni. Fatuzzo (PP), urgente un piano nazionale per la messa in sicurezza del territorio. Lotta all’abusivismo edilizio.

Di fronte ai frequenti disastri causati dalle esondazione di fiumi, laghi, smottamenti, cedimento di manto stradale ecc., che causano morti, feriti ed ingenti danni, appare di tutta evidenza, la necessità di  varare un forte e serio piano  per la messa in sicurezza idrogeologica del territorio nazionale - così ha dichiarato il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo. Questa situazione, a giudizio del Partito Pensionati – ha continuato Fatuzzo – è stata provocata, oltre che per eventi naturali, anche dallo scempio che per anni si è fatto del territorio, con la cementificazione selvaggia e con costruzioni abusive, in considerevole parte, oggetto di “condoni edilizi “. Il Partito Pensionati ritiene – ha concluso Fatuzzo – che ogni sforzo sarà vano se non si combatterà, con determinazione senza alcun tentennamento, l’abusivismo edilizio. La sicurezza del territorio merita attenzione sempre e non solo quando accadono tragedie, per poi spostare l’attenzione su altre problematiche.

Aggressione ad operatori di polizia. Fatuzzo (PP), prevedere chiaramente la detenzione in carcere per i responsabili. Solidarietà a tutte le forze di polizia.

Molto clamore ha destato la notizia dell’aggressione che un individuo ha posto in essere, ai danni di un equipaggio di una “volante”, nel quartiere “S.Basilio” di Roma, impegnato in un controllo notturno. L’aggressore non ha esitato ad avventarsi contro un Poliziotto, procurandogli la frattura della mandibola. Bloccato, veniva trovato in possesso di alcuni grammi di droga e veniva dichiarato in arresto per aggressione a p.u. e detenzione di droga. Il Giudice della Direttissima ha convalidato l’arresto, stabilendo che, in attesa del Processo, stia agli arresti domiciliari. Indubbiamente le sentenze e le decisioni dell’A.G:, vanno rispettate e c’è da ritenere che le norme, anche in presenza di un episodio gravissimo, che vede come parte offesa, un operatore di Polizia, possono non prevedere o consentire l’arresto in carcere, in attesa di Processo, del responsabile. Il Partito Pensionati ritiene,

martedì 11 novembre 2014

Tanta gente è disperata ed esasperata. Fatuzzo (PP), il Governo che fa’? Urgente un piano nazionale contro la povertà.

Ogni giorno la situazione economica ed occupazionale del Paese, diventa sempre più grave, più drammatica. Il collante che tiene assieme le tante anime del nostro Paese, sta diventando sempre meno stretto. Il  sistema “Paese” è  in profonda crisi ed anche il nuovo, l’ennesimo, “uomo della provvidenza” che sta occupando la scena politica italiana, sta evidenziando tutti i  suoi limiti, tutte le sue difficoltà. Tantissimi lavoratori, stanno conoscendo la disoccupazione, l’incertezza e la paura per il futuro, ogni giorno nuovi disoccupati, nuovi problemi – così ha dichiarato il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo - E’ ripresa l’emigrazione, sono tanti, troppi i giovani, laureati, preparati, che cercano il loro futuro in altri Paesi del mondo: sono la prova triste e vera, di un Paese

venerdì 7 novembre 2014

Presidenza italiana del Consiglio dell'Unione Europea. Fatuzzo (PP): «Chi se n'è accorto?».

Dal 1° luglio u.s., quindi da oltre quattro mesi, l’Italia detiene la Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea ed il prossimo 31 dicembre tale  mandato cesserà. 
La Commissione è guidata, a turno dai 28 Stati  che compomgono l’UE e proprio l’assunzione da parte del nostro Paese della guida del Consiglio dell’Unione Europea  - evidenzia il Partito Pensionati - aveva generato, in Italia, da più parti, aspettative che, alla prova dei fatti, sono andate deluse. 
C’è da chiedersi: in cosa si è caratterizzata la guida italiana del Consiglio UE? Quale novità ha rappresentato ed in che cosa ha inciso o influito? Il Partito Pensionati  si chiede, anche e soprattutto: CHI SE N’E’ ACCORTO?

mercoledì 5 novembre 2014

Occupazione abusiva di alloggi già assegnati ed abitati. Fatuzzo (PP), un atto incivile e inammissibile!

Molte volte, di fronte a situazioni assurde, viene spontaneo da chiedersi: «lo Stato dov’è?».
La lista delle cose che non vanno nel nostro Paese, è lunga, molto lunga, ma quello che sta emergendo in questi giorni, anche grazie allo spazio che vi stanno dedicando molti organi di informazione è l’occupazione abusiva, non di case popolari sfitte, cosa che esiste, purtroppo, da sempre, ma di case di edilizia popolare, regolarmente assegnate ed abitate. 
Si tratta di alloggi, il cui titolare è assente momentaneamente perché in ospedale o per altra ragione. La tecnica è sempre la stessa: si abbatte la porta d’ingresso o, comunque la si forza, ci si introduce nell’appartamento, generalmente, si mettono in cantina i mobili, per poi sistemarsi come meglio si ritiene. In uno Stato di diritto, ci si aspetterebbe che gli occupanti abusivi, oltre che denunciati,