Carlo FATUZZO risponde in diretta alle vostre domande sulle pensioni
Il VENERDI su Lombardia TV (canale 99) dalle 20:30 alle 21:30.
Anche in streaming sul web (clicca sul banner)

Potete seguire l'on. Carlo Fatuzzo anche su Facebook.

DOMANDA RIMBORSO INPS

A seguito della sentenza della Corte costituzionale 70/2015, relativa alla bocciatura del blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013, il Partito Pensionati sta predisponendo le domande per richiedere il rimborso.

Vi invitiamo pertanto a inviare, a mezzo posta SEMPLICE all'indirizzo

FAMIGLIA PENSIONATI
Piazza Risorgimento 14
24128 Bergamo BG

- fotocopia carta d'identità
- fotocopia codice fiscale

Vi invieremo la domanda con le istruzioni.

martedì 31 gennaio 2012

FATUZZO (PARTITO PENSIONATI): AUMENTA LA DISOCCUPAZIONE MA NON BASTA PREOCCUPARSI, BISOGNA AGIRE.

Fa bene il Ministro Fornero ad essere preoccupata dell’eccessivo tasso di disoccupazione. – ha dichiarato il Segretario Nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo – Un Paese che raggiunge l’8,9% di disoccupazione, e per quanto riguarda i giovani si raggiunge addirittura il 31%, veramente deve preoccupare e non sembra che le politiche sino ad oggi messe in campo dal Governo Monti abbiano affrontato questo problema, che è un dramma per milioni di italiani e di tantissimi giovani che hanno ripreso il cammino verso l’emigrazione conosciuta dai loro padri e dai loro nonni.

giovedì 19 gennaio 2012

SANREMO: MALTRATTAMENTI SUGLI ANZIANI DELLA CASA DI RIPOSO BOREA, INTERVENTO DEL PARTITO PENSIONATI.

Il Partito Pensionati ritiene che la lunga serie di assurdi maltrattamenti che si sarebbero verificati all’interno di una casa di riposo di Sanremo debba far riflettere attentamente sulle condizioni in cui si trovano i più deboli e i più indifesi. "Casi di maltrattamenti agli anziani, o a persone non autosufficienti, che di tanto in tanto emergono, consiglierebbero una più incisiva vigilanza degli enti preposti – ha dichiarato il Segretario Nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo – proprio sulle condizioni di vita degli ospiti delle case di riposo, pubbliche e private".

LOMBARDIA: VIA LIBERA DALLA COMMISSIONE AI FINANZIAMENTI CONTRO LE TRUFFE AGLI ANZIANI.

ELISABETTA FATUZZO: UN ORGOGLIO ESSERE STATA PROMOTRICE DELL’INIZIATIVA.

Questa mattina la commissione “Affari Istituzionali” del Consiglio Regionale della Lombardia ha espresso parere favorevole al provvedimento che stabilisce criteri e modalità per l’assegnazione di finanziamenti, ai sensi della legge regionale 9/2011, per contrastare le truffe agli anziani.
La legge approvata lo scorso anno, infatti, aveva demandato ad un regolamento la definizione delle procedure per l’accesso a tali finanziamenti, che saranno riservati a comuni, province, enti o associazioni che promuovano incontri formativi e informativi, rivolti alla cittadinanza e utili a prevenire il fenomeno delle truffe agli anziani.

IL 27 GENNAIO CARLO FATUZZO E LUIGI FERONE INCONTRANO ISCRITTI E SIMPATIZZANTI A GORIZIA.

Il 27 gennaio 2012, alle ore 10, si terrà un incontro con iscritti e simpatizzanti presso la sede del Partito Pensionati a GORIZIA, in via del Seminario 1 con la partecipazione del Segretario Nazionale, Carlo Fatuzzo e del Consigliere Regionale Luigi Ferone.
Siete invitati a partecipare.

martedì 17 gennaio 2012

ELISABETTA FATUZZO: URGENTE RICONOSCERE IL LAVORO DI AGENTE DI POLIZIA PENITENZIARIA TRA LE OCCUPAZIONI USURANTI.

Si sta tenendo, presso il Consiglio regionale della Lombardia, un dibattito straordinario in merito alla grave situazione in cui versano gli istituti di pena della regione, gravati da un pesante sovraffollamento e da gravi problemi strutturali. L’emergenza colpisce, non solo la popolazione detenuta, ma anche gli agenti di Polizia Penitenziaria, che operano all’interno degli istituti, in condizioni spesso difficili di sotto-organico e turni massacranti.
A tale proposito, Elisabetta Fatuzzo (Consigliere Regionale del Partito Pensionati) ha preannunciato la presentazione di un progetto di legge al Parlamento, affinché gli agenti di Polizia Penitenziaria vedano il proprio lavoro riconosciuto tra quelli usuranti, ai fini previdenziali. Attualmente, infatti, soltanto i turni notturni possono godere di tale riconoscimento.

venerdì 6 gennaio 2012

NO ALLA LIBERALIZZAZIONE SELVAGGIA DEGLI ORARI. FATUZZO (PARTITO PENSIONATI), UN COLPO MORTALE AL PICCOLO COMMERCIO.

La liberalizzazione totale di  giorni ed orari di apertura di negozi, prevista dal decreto  “salva Italia”, trova la totale contrarietà del Partito Pensionati – ha dichiarato il  segretario nazionale, Carlo Fatuzzo - dal momento che,in  una situazione di recessione, come l’attuale, non basta la possibilità di tenere  aperti esercizi  vari, con orari indeterminati, per fare il “miracolo”, la gente ha sempre meno soldi in tasca  e scatenare la “guerra” delle aperture  ad oltranza, è quanto di più sbagliato ed assurdo si possa fare. L’apertura “selvaggia”, a giudizio del Partito Pensionati - ha proseguito Fatuzzo- è un enorme  regalo alla grande distribuzione e forse un colpo mortale per le piccole imprese. Già le piccole attività  vivono un memento difficilissimo e sono sempre  di più quelle piccole e medie attività commerciali che abbassano,definitivamente, le saracinesche, e sono sempre di più quei lavoratori,proprietari e dipendenti, che rimangono senza lavoro  e che,fra l’altro, sono di difficile ricollocazione.

mercoledì 4 gennaio 2012

I PENSIONATI? UN BANCOMAT (di Daniele Ceresa).

Tutti dicono che la situazione attuale è stata determinata da problemi più grandi dell´Italia. I Paesi emergenti hanno scippato la centralità del vecchio e del nuovo continente, la produzione e persino i consumi ora si sono spostati in altre aree del mondo con il risultato che noi perdiamo guadagni ma anche e soprattutto posti di lavoro. 
Ora qualcuno vuole destabilizzare l´Europa attaccando uno alla volta i Paesi più deboli in campo finanziario. Ci accorgiamo che l´Italia, a volte tra i primi paesi al mondo in molte statistiche, ha attuato da tempo una politica miope, divisionista, senza una visione collettiva e il nostro debito pubblico è un record, oltre 1900 miliardi di euro e tutto ciò ci rende più deboli. 
I nostri governanti, anche le opposizioni, intenti solo a litigare hanno aggravato la situazione. Nessuno si preoccupa più del bene comune, dimenticando che è nostro e quindi a carico e a vantaggio di tutti. Ora chi paga? 

domenica 1 gennaio 2012

PER UN 2012 DI LOTTA E DI GIUSTIZIA.

Cari amici, l’anno che inizia si caratterizza per l’aumento dell’energia elettrica, del gas, del pedaggio autostradale, del canone tv, dei trasporti, ….e chi più  ne ha, più ne metta.  Mentre tutto aumenta,  a milioni di pensionati viene negata la perequazione automatica, quei pochissimi euro legati all’inflazione …… forse per questi italiani, il costo della vita non aumenta.  
Sono stati massacrati, nell’indifferenza generale, i diritti dei pensionati e dei pensionandi.  Il Governo tecnico, uno dei peggiori della storia repubblicana, si è accanito sui più deboli  che, come sempre, hanno pagato per loro e per gli altri.