Carlo FATUZZO risponde in diretta alle vostre domande
VENERDI su Lombardia TV (can. 99) ore 20:30-21:30.
Anche in streaming sul web (clicca sul banner)

RIVALUTAZIONE ISTAT SU PENSIONI - RICORSI ALLA CORTE EUROPEA


Informiamo che a seguito delle sentenze della Corte costituzionale 70/2015 e 250/2017, relative al blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013, il Partito Pensionati sta predisponendo con i propri legali i ricorsi alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo. Il termine scade a fine maggio. Per informazioni e adesioni scrivere a segreteria@partitopensionati.it
NON SI ACCETTANO ADESIONI OLTRE IL 13 MAGGIO.







martedì 25 settembre 2012

Bevande alcoliche ai minori. Emendamento dell'On. Lino Miserotti (PP).

Nuovo intervento dell’On. Lino Miserotti (Partito Pensionati), in commissione, sul Disegno di Legge sanità.
Questa volta l’iniziativa del nostro “Lino” riguarda un preciso emendamento all’articolo 7, dove, giustamente, viene proposto l’inserimento del seguente emendamento:
a.C.5440 EMENDAMENTO ARTICOLO 7
“Dopo il comma 3, è inserito il seguente:
3-bis. Alla legge 30 marzo 2001, n. 125, dopo l’articolo 14-bis è inserito il seguente: “14-ter.(Introduzione del divieto di vendita di bevande alcoliche a minori). 1. chiunque vende bevande alcoliche ha l’obbligo di chiedere all’acquirente, all’atto dell’acquisto, l’esibizione di un documento di identità, tranne nei casi in cui la maggiore età dell’acquirente sia manifesta.
2. Si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 2.500 euro a chiunque vende bevande alcoliche ai minori di anni diciotto.”
Il problema delle bevande alcoliche ai minori diventa ogni giorno più grave e preoccupante, dal momento che sono i giovanissimi le prime vittime delle bevande alcoliche e l’alcolismo giovanile rappresenta una piaga sociale che ha elevati costi per la collettività e rappresenta un dramma per tante famiglie.
Ecco perché l’intervento dell’Onorevole Miserotti è particolarmente interessante ed opportuno, perché il troppo alcol, unito a tutti gli altri rischi che la nostra società “offre”, non ultimo le droghe di tutti i tipi e di tutte le specie, rappresenta una minaccia costante per la nostra gioventù.