Carlo FATUZZO risponde in diretta alle vostre domande
VENERDI su Lombardia TV (can. 99) ore 20:30-21:30.
Anche in streaming sul web (clicca sul banner)

Potete seguire l'on. Carlo Fatuzzo anche su Facebook.

DOMANDA RIMBORSO INPS

A seguito della sentenza della Corte costituzionale 70/2015, relativa alla bocciatura del blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013, il Partito Pensionati sta predisponendo le domande per richiedere il rimborso.

Vi invitiamo pertanto a inviare, a mezzo posta SEMPLICE all'indirizzo

FAMIGLIA PENSIONATI
Piazza Risorgimento 14
24128 Bergamo BG

- fotocopia carta d'identità
- fotocopia codice fiscale

Vi invieremo la domanda con le istruzioni.

mercoledì 12 febbraio 2014

Lombardia: approvata Legge Regionale per favorire competitività e sviluppo.

11 febbraio: una data da ricordare per la Regione Lombardia. Il Consiglio regionale ha infatti approvato all’unanimità  un progetto di legge che prevede la creazione di strumenti innovativi a sostegno del tessuto produttivo lombardo.  Il provvedimento si fonda su tre linee d’indirizzo fondamentali: meno burocrazia, sgravi fiscali e internazionalizzazione
Il testo, di iniziativa della  Giunta, ma sottoposto a sostanziali modifiche durante il percorso in commissione, ha ottenuto il voto favorevole di tutti i gruppi rappresentati in Consiglio regionale.
Tra i principali elementi di novità introdotti dalla nuova legge è opportuno ricordare:
Accordo per la competitività e semplificazione: sostituisce tutti i precedenti procedimenti per avviare una nuova impresa. Si basa sulla “fiducia” da parte dello stato nei confronti degli imprenditori ed estende il principio dell’autocertificazione. Il dichiarante ha solo l’onere di conservare i  documenti che attestino i requisiti di legge.
Controlli più collaborativi: I controlli non saranno punitivi; in caso di mancato possesso dei requisiti necessari all’apertura da parte degli imprenditori, si chiederà, inizialmente, solo di integrare la documentazione mancante. Solo in caso di “recidiva” scatteranno le sanzioni. L’attività lavorativa non sarà interrotta al momento dei controlli (come invece avviene oggi).
Agevolazioni fiscali: indirizzate in particolare alle nuove imprese. Meno tasse regionali e comunali. I comuni (che potranno scegliere se aderire) beneficeranno della nascita di nuovi insediamenti produttivi sul proprio territorio.
Accesso al credito: il credito sarà orientato in particolare sulle medie, piccole e micro imprese. La Regione si impegnerà attraverso propri finanziamenti per sostenere la creazione di nuove realtà produttive
Moneta complementare: introdotta come strumento innovativo di  compensazione multilaterale   locale per lo scambio di beni e servizi tra le imprese.
Marketing territoriale: la Giunta, in collaborazione con ARIFIL, elaborerà progetti di studio  per individuare le migliori localizzazioni per l’insediamento di nuove realtà produttive.
Istituzione del Garante per le micro, piccole e medie imprese: avrà funzioni di vigilanza sulle procedure di semplificazione. Sarà il Direttore generale della Direzione attività produttive.
 
Convinto sostegno al provvedimento è stato espresso dalla Consigliera del Partito Pensionati Elisabetta Fatuzzo che ha dichiarato:
In Commissione, attraverso un percorso di audizioni che ha visto partecipare  tutte le principali realtà produttive del territorio, si è formato un provvedimento davvero condiviso e vicino alle esigenze dell’impresa e del lavoro lombardo. Siamo di fronte ad una legge che prevede  una serie di provvedimenti ad effetto immediato che avranno un impatto benefico sull’occupazione e sulle imprese della nostra regione. Finalmente la pubblica amministrazione veste i panni di amica del cittadino, collaborando fattivamente alla creazione di nuove realtà produttive. Grazie a questa legge la Lombardia sarà nuovamente in  grado di attrarre investimenti e consoliderà un tessuto produttivo che, pur provato dalla crisi, rimane uno dei più significativi d’Europa ”.