Carlo FATUZZO risponde in diretta alle vostre domande sulle pensioni
Il VENERDI su Lombardia TV (canale 99) dalle 20:30 alle 21:30.
Anche in streaming sul web (clicca sul banner)

Potete seguire l'on. Carlo Fatuzzo anche su Facebook.

DOMANDA RIMBORSO INPS

A seguito della sentenza della Corte costituzionale 70/2015, relativa alla bocciatura del blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013, il Partito Pensionati sta predisponendo le domande per richiedere il rimborso.

Vi invitiamo pertanto a inviare, a mezzo posta SEMPLICE all'indirizzo

FAMIGLIA PENSIONATI
Piazza Risorgimento 14
24128 Bergamo BG

- fotocopia carta d'identità
- fotocopia codice fiscale

Vi invieremo la domanda con le istruzioni.

martedì 17 giugno 2014

Lombardia: Aiuti ai genitori separati. Si del Partito Pensionati al Progetto di Legge Regionale


E’in discussione in queste ore presso il Consiglio regionale della Lombardia il progetto di legge che prevede aiuti economici e di tipo abitativo ai coniugi separati o divorziati, in condizioni di disagio, con una particolare attenzione alle famiglie in difficoltà, laddove siano presenti figli minori. Il provvedimento, che conta sul sostegno di tutta la maggioranza,  è invece avversato dalle opposizioni.
Intervenendo in aula a sostegno del progetto di legge, Elisabetta Fatuzzo, Consigliera regionale del Partito Pensionati, ha dichiarato:
“Questi temi non possono essere discussi in modo ideologico: Regione Lombardia, per la parte di sua competenza, ha iniziato ad affrontare il problema, mettendo a disposizione risorse e promuovendo iniziative concrete. Le risorse potranno essere in futuro incrementate e la platea dei beneficiari allargata, ma, in un momento difficile dal punto di vista economico, siamo di fronte ad un primo, importante passo avanti. Sarebbe invece opportuno che, su questi temi, si attivasse il Parlamento: si parla tanto di tutela della famiglia, ma le leggi vigenti spesso penalizzano chi vuole sposarsi. In campo previdenziale, ad esempio, le  pensioni da fame, sociali e da lavoro  che, per effetto del cumulo dei redditi tra coniugi, spettano  alle persone coniugate, così come la perdita della reversibilità per i vedovi che intendano risposarsi,   stanno portando all’incremento delle separazioni fittizie e dei matrimoni mancati. Per porre fine a questo triste fenomeno e tutelare davvero la famiglia è necessario aggiornare la normativa statale, anche previdenziale, in modo da non penalizzare chi vuole contrarre matrimonio e formare una famiglia”.