Carlo FATUZZO risponde in diretta alle vostre domande sulle pensioni
Il VENERDI su Lombardia TV (canale 99) dalle 20:30 alle 21:30.
Anche in streaming sul web (clicca sul banner)

Potete seguire l'on. Carlo Fatuzzo anche su Facebook.

DOMANDA RIMBORSO INPS

A seguito della sentenza della Corte costituzionale 70/2015, relativa alla bocciatura del blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013, il Partito Pensionati sta predisponendo le domande per richiedere il rimborso.

Vi invitiamo pertanto a inviare, a mezzo posta SEMPLICE all'indirizzo

FAMIGLIA PENSIONATI
Piazza Risorgimento 14
24128 Bergamo BG

- fotocopia carta d'identità
- fotocopia codice fiscale

Vi invieremo la domanda con le istruzioni.

venerdì 8 gennaio 2016

TROPPE FAMIGLIE ITALIANE SENZA CASA, TROPPI ITALIANI IN CONDIZIONI DI POVERTA’ ESTREMA. FATUZZO (PP) LA MORTE SOLITARIA DI “CLOCHARD” DEVE FAR RIFLETTERE.

Il Partito Pensionati, ritiene che sia giunto il momento che il Governo  affronti  con immediatezza il problema rappresentato dalle  migliaia di italiani che   sono costretti a dormire in macchina o sulle panchine. Sono tante le famiglie  ed i singoli  che hanno perso la casa, per i motivi  più  diversi  e tantissimi   non hanno ricevuto alcun aiuto. Italiani costretti a vivere  la disperazione  quotidiana, cercando   di sopravvivere.
Esiste anche il problema  dei tanti “clochard” italiani, che, talvolta, da decenni, conducono una vita di stenti, senza casa, senza la sicurezza   di un pasto. Il nostro Paese, che garantisce un tetto e quanto necessario  ad un enorme numero di migranti o profughi, cosa fa per i cittadini italiani in  situazione di disagio estremo? Certamente, non  a sufficienza, se la realtà è quella esistente- così ha dichiarato il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo - Ha suscitato clamore  e sconcerto, la morte di un “clochard” italiano, a Cinisello Balsamo(Mi), nella macchina dove viveva da  anni, forse per il freddo, proprio vicino la sede di una Comunità che ospita dei profughi. Casi come questo, purtroppo, non sono isolati. Il Partito Pensionati evidenzia che le Istituzioni, come i Comuni, in primo luogo, dovrebbero raggiungere tutti i cittadini presenti sul territorio comunale, indipendentemente dal fatto che questi si siano rivolti  o meno ai servizi sociali, anche nella considerazione che, dopo alcuni anni  che un cittadino, vive e dorme in un angolo di strada, è realistico pensare che  Vigili Urbani, servizi sociali, volontari delle varie associazioni, operatori di Polizia  ecc. , siano venuti a conoscenza della presenza di una persona in difficoltà. Il Partito Pensionati – ha continuato Fatuzzo -  ha inserito nel proprio programma, la realizzazione della “mappa del bisogno”  che dovrebbe proprio essere uno strumento, per localizzare e seguire, tutti i cittadini, soli, malati, senza casa ecc. . Il Partito Pensionati  ritiene che il Governo Renzi, con il pieno coinvolgimento dei Comuni, debba varare un piano straordinario,  per  dare risposte a quegli italiani senza casa e senza mezzi di sostentamento. In sintesi – ha concluso Fatuzzo - il Partito Pensionati chiede per questi italiani, lo stesso trattamento previsto per migranti o profughi, e preveda l’assegnazione di alloggio a famiglie o singoli, finiti sulla strada.