Carlo FATUZZO risponde in diretta alle vostre domande
VENERDI su Lombardia TV (can. 99) ore 20:30-21:30.
Anche in streaming sul web (clicca sul banner)

Potete seguire l'on. Carlo Fatuzzo anche su Facebook.

DOMANDA RIMBORSO INPS

A seguito della sentenza della Corte costituzionale 70/2015, relativa alla bocciatura del blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013, il Partito Pensionati sta predisponendo le domande per richiedere il rimborso.

Vi invitiamo pertanto a inviare, a mezzo posta SEMPLICE all'indirizzo

FAMIGLIA PENSIONATI
Piazza Risorgimento 14
24128 Bergamo BG

- fotocopia carta d'identità
- fotocopia codice fiscale

Vi invieremo la domanda con le istruzioni.

lunedì 7 aprile 2014

Indipendentisti arrestati. Elisabetta Fatuzzo incontra Bernardelli in carcere: “Sia giudicato da uomo libero”.

Nella giornata di sabato, Elisabetta Fatuzzo, consigliere regionale Partito Pensionati, durante una visita al carcere di Lecco, ha incontrato Roberto Bernardelli, ex deputato ed ex consigliere regionale, agli arresti da mercoledì scorso per un presunto coinvolgimento nelle attività degli indipendentisti veneti.
A seguito dell’incontro, l’esponente del Partito Pensionati ha rilasciato la seguente dichiarazione:
Al carcere di Lecco ho avuto modo di incontrare Roberto Bernardelli, esponente negli anni '90 del  Partito Pensionati. E' stato arrestato e incarcerato insieme al gruppo dei cosiddetti 'secessionisti veneti'. L'accusa é di terrorismo per aver dato ai 'secessionisti' un contributo di 3.500 euro. Chi lo conosce sa bene che Roberto é una persona generosa e pacifica, non certo un terrorista, ma  un uomo delle Istituzioni e un padre di famiglia di 65 anni che non ha mai fatto male a nessuno e che certo non ne avrebbe fatto mai nella sua vita. Non si può privare della libertà e dei propri affetti qualcuno per le proprie idee!  Non si può mettere dietro le sbarre un uomo perché ha simpatia per le idee indipendentiste! Mi auguro che Roberto Bernardelli sia liberato e giudicato da uomo libero.”
un padre di famiglia di 65 anni che non ha mai fatto del male a nessuno e che certo non ne avrebbe fatto mai nella sua vita. Roberto Bernardelli é un uomo delle Istituzioni, non un violento o un terrorista! Non si puó privare della libertá e dei propri affetti qualcuno per le proprie idee. Non si può mettere dietro le sbarre qualcuno perché ha simpatia per le idee indipendentiste! Liberatelo e giudicatelo da uomo libero!