Carlo FATUZZO risponde in diretta alle vostre domande
VENERDI su Lombardia TV (can. 99) ore 20:30-21:30.
Anche in streaming sul web (clicca sul banner)

Potete seguire l'on. Carlo Fatuzzo anche su Facebook.

DOMANDA RIMBORSO INPS

A seguito della sentenza della Corte costituzionale 70/2015, relativa alla bocciatura del blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013, il Partito Pensionati sta predisponendo le domande per richiedere il rimborso.

Vi invitiamo pertanto a inviare, a mezzo posta SEMPLICE all'indirizzo

FAMIGLIA PENSIONATI
Piazza Risorgimento 14
24128 Bergamo BG

- fotocopia carta d'identità
- fotocopia codice fiscale

Vi invieremo la domanda con le istruzioni.

lunedì 17 novembre 2014

Cresce la contrapposizione fra residenti e stranieri. Fatuzzo (PP), episodi preoccupanti.

Gli incidenti fra residenti ed ospiti  di un centro per rifugiati politici, nel quartiere romano di Tor Sapienza, a giudizio del Partito Pensionati  - ha dichiarato  il segretario nazionale del, Carlo Fatuzzo - non possono essere sottovalutati, proprio perché non  sono  un fatto isolato, ma situazioni simili, purtroppo  si verificano, sempre più frequentemente,  nelle periferie  di tante città italiane.  Troppo spesso e con molta facilità, in questi casi, si parla di “razzismo” ma la realtà, a giudizio del Partito Pensionati, non è né la nazionalità, né il colore della pelle, la causa scatenante di incidenti, ma  i  troppi casi di violenze e reati, posti in essere da  cittadini stranieri, ospiti del nostro Paese. In molti quartieri viene denunciata una situazione di invivibilità  per  i troppi furti, scippi, aggressioni e comportamenti incivili  ed in tanti hanno persino paura,  nelle ore serali, ad uscire di casa.  Anche la
situazione economica e sociale del Paese, contribuisce a creare situazioni di disagio e di contrapposizione. E’ necessario che  coloro che vengono accolti in Italia, abbiano comportamenti rispettosi per le nostre leggi, la nostra cultura, per la nostra gente. E’ indispensabile che situazioni  di contrapposizione violente, fra residenti ed ospiti, siano evitate, anche con una maggiore presenza di Forze di Polizia, nelle zone più a rischio  e che estremisti e violenti, stranieri o italiani che siano,  siano individuati  e perseguiti. C’è, a giudizio del Partito Pensionati, il concreto pericolo che la situazione possa degenerare  e sfuggire di mano ed è quindi opportuno  porre in campo, da subito, tutte quelle iniziative utili a garantire la pacifica convivenza, la comprensione ed il rispetto, fra residenti italiani ed ospiti stranieri, obiettivo che può essere raggiunto  non solo  con un potenziamento  nelle aree interessate, delle Forze di Polizia, ma anche e soprattutto, con   opportuni  e mirati interventi di carattere sociale. 
L’addetto stampa

Luigi Ferone