Carlo FATUZZO risponde in diretta alle vostre domande sulle pensioni
Il VENERDI su Lombardia TV (canale 99) dalle 20:30 alle 21:30.
Anche in streaming sul web (clicca sul banner)

Potete seguire l'on. Carlo Fatuzzo anche su Facebook.

DOMANDA RIMBORSO INPS

A seguito della sentenza della Corte costituzionale 70/2015, relativa alla bocciatura del blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013, il Partito Pensionati sta predisponendo le domande per richiedere il rimborso.

Vi invitiamo pertanto a inviare, a mezzo posta SEMPLICE all'indirizzo

FAMIGLIA PENSIONATI
Piazza Risorgimento 14
24128 Bergamo BG

- fotocopia carta d'identità
- fotocopia codice fiscale

Vi invieremo la domanda con le istruzioni.

lunedì 27 aprile 2015

VERTICE EUROPEO. FATUZZO (PP), ASPETTATIVE DELUSE . IL TRIONFO DELLA MIOPIA E DELL’EGOISMO. E’ NECESSARIO CAPIRE CHE SIAMO SOLI E CHE QUESTA “INVASIONE” NON PUO’ CONTINUARE. AIUTIAMO PRIMA GLI ITALIANI.

VERTICE EUROPEO. FATUZZO (PP), ASPETTATIVE DELUSE . IL TRIONFO DELLA MIOPIA E DELL’EGOISMO.  E’ NECESSARIO CAPIRE CHE SIAMO SOLI  E CHE  QUESTA “INVASIONE” NON PUO’ CONTINUARE. AIUTIAMO  PRIMA GLI ITALIANI.



Nonostante i soliti toni trionfalistici del  Presidente del Consiglio, Matteo Renzi,  a giudizio del Partito Pensionati , il vertice UE , a cui  soprattutto gli italiani o,forse, solo gli italiani, guardavano con fiducia , nella speranza che l’UE avesse un fremito di dignità e di orgoglio e facesse, finalmente, la sua parte , di fronte  alla marea di  migranti, che si riversano, quotidianamente, attraverso il Canale di Sicilia, sulle nostre coste o che,  come un fiume, lentamente, dai confini  con l’ex Jugoslavia, entrano nel nostro territorio nazionale : un fenomeno silenzioso, ma ugualmente massiccio e preoccupante – così ha dichiarato il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo .
Un vertice, che non ha risolto nulla , dal momento che  si strombazza l’aumento dell’impegno economico UE, comunque insufficiente   e l‘invio di qualche nave , per affrontare questa emergenza , molto poco, quasi nulla . Le missioni, comunque esse si chiamino, “Mare nostrum” , “Frontex” o “Triton” , non  hanno affrontato  e non  affrontano il vero problema: non rallentano, non bloccano ,  l’afflusso  giornaliero di migliaia e migliaia  di migranti  che hanno  pressoché un’unica rotta: l’Italia. La realtà è che    gli Stati UE, si sono ben guardati dal dare la loro disponibilità per  una equa e  opportuna redistribuzione dei richiedenti asilo . C’è da dire che gli aventi diritto allo status di “profugo”, sono solo una  modesta percentuale della marea  di persone  che usano il taxi-scafista, per raggiungere l’Italia. La realtà vera è che l’Italia non può continuare su questa  strada  : non  siamo in grado di accogliere  migliaia di persone la settimana,  assicurare un alloggio con relativi pasti , assistenza sanitaria e quant’altro . Le strade che, a giudizio Partito Pensionati  - ha continuato Fatuzzo - può percorrere l’Italia,se continuerà l’egoismo UE e la triste solitudine del nostro Paese, sono due: accettare supinamente queste ondate di afflussi, che  stanno diventando un ‘invasione   o agire militarmente. In questo contesto  ,di fronte all’aggravarsi  di un fenomeno, come questo afflusso caotico ed incontrollato  di persone,provenienti da tante parti del mondo  ed alle tante difficoltà del Paese ,c’è chi  vorrebbe  che il nostro Paese facesse ancora di più. Chi vuole che l’Italia  accolga tutto e tutti, dia l’esempio : accolga in casa propria famiglie di migranti e garantisca loro il necessario .Vi sono milioni di italiani – ha concluso Fatuzzo - che hanno perso il lavoro, la casa, che dormono sotto i ponti o dentro le carcasse di auto, tantissimi anziani che raccattano cibo  dai cassonetti dei rifiuti, vi sono milioni di pensionati  costretti a vivere nell’indigenza  più assoluta,  di cui  istituzioni e generosi ed altruisti  ad oltranza (con il portafogli degli altri, ovviamente) , non si occupano e non danno alcun segnale di generosità,  solidarietà, di altruismo .

AIUTO E SOLIDARIETA’ ?
PRIMA  AGLI   ITALIANI    !!!

L’addetto stampa
Luigi Ferone