Carlo FATUZZO risponde in diretta alle vostre domande
VENERDI su Lombardia TV (can. 99) ore 20:30-21:30.
Anche in streaming sul web (clicca sul banner)

Potete seguire l'on. Carlo Fatuzzo anche su Facebook.

DOMANDA RIMBORSO INPS

A seguito della sentenza della Corte costituzionale 70/2015, relativa alla bocciatura del blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013, il Partito Pensionati sta predisponendo le domande per richiedere il rimborso.

Vi invitiamo pertanto a inviare, a mezzo posta SEMPLICE all'indirizzo

FAMIGLIA PENSIONATI
Piazza Risorgimento 14
24128 Bergamo BG

- fotocopia carta d'identità
- fotocopia codice fiscale

Vi invieremo la domanda con le istruzioni.

martedì 27 maggio 2014

Il Partito Pensionati sostiene il referendum abrogativo della Legge Fornero! FIRMA ANCHE TU!

L'on. Carlo Fatuzzo, segretario nazionale del Partito Pensionati, ha firmato oggi in Comune il referendum per abrogazione Legge Fornero!
Il Partito Pensionati appoggia il referendum promosso da Lega Nord per abrogare Legge Fornero! Firma anche tu!!!

 
Nella foto l'on. Carlo Fatuzzo mentre firma il referendum.

Domani 28 maggio Carlo Fatuzzo a Canale Italia 53!

 
Domani, mercoledì 28 maggio 2014, dalle 12 alle 13 circa, Carlo Fatuzzo sarà in diretta TV su Canale Italia 53. Non mancate!

martedì 20 maggio 2014

ELEZIONI REGIONALI E AMMINISTRATIVE 2014: ecco dove è presente il Partito Pensionati!


Alle elezioni regionali del Piemonte siamo presenti con il simbolo composito Pensionati per Pichetto.


Elezioni Amministrative

Siamo presenti con il nostro simbolo
in Piemonte nei comuni di Chieri (TO), Biella (BI), Basaluzzo (AL) e Crosa (BI);
in Lombardia nei comune di Soresina (CR) e Castelleone (CR);
in Veneto nei comuni di Padova (PD), Negrar (VR), Sorgà (VR) e Sommacampagna (VR)
nelle Marche nel comune di Fano (PU);
in Umbria nel comune di Terni (TR).

Siamo inoltre presenti in Veneto nel comune di Padova (PD) con il simbolo composito Pensionati per Padova.

Carlo Fatuzzo in diretta TV mercoledì 21 maggio!


Domani, mercoledì 21 maggio 2014, dalle 12 alle 13 circa, Carlo Fatuzzo sarà in diretta TV su Canale Italia 53. Non mancate!

Partito Pensionati: gli 80 euro? Uno spot continuo e fastidioso, diventato un irritante disco rotto.

 
Continuamente, in ogni occasione, Renzi ed i suoi amici, esaltano i famosi 80 euro che dovrebbero essere dati ai lavoratori dipendenti con meno di 1.500 euro al mese. Ogni giorno, anzi, talvolta, più volte al giorno, vi sono precisazioni, limature, esaltazione dell’iniziativa. Sembra – a giudizio del Partito Pensionati - quasi che i componenti il Governo Renzi, abbiano fatto un mutuo e pagano di tasca loro, invece no, ed ancora, comunque, dopo tante chiacchiere, non è ancora chiaro, da dove si reperiranno, effettivamente e chiaramente, le risorse necessarie, ma un fatto è certo, sicuro ed incontrovertibile: PAGHIAMO SEMPRE NOI, GLI ITALIANI!!! Renzi onnipresente, soprattutto in TV, sin dal suo insediamento, si era impegnato ad affrontare, mese dopo mese, riforme e problemi ma, ad oggi, al di la dell’iperpresenzialismo, cosa ha risolto? Cosa ha fatto? Praticamente – evidenzia il Partito Pensionati - annunci, solo annunci e buoni propositi. Forse riuscirà a dare i famosi 80 euro ad una piccola parte di italiani, poca cosa che non risolve nulla anche perché è quantomeno dubbio che queste risorse serviranno ad aumentare i consumi, anche in considerazione dei tanti balzelli che si dovranno pagare.

lunedì 19 maggio 2014

Elezioni amministrative in Veneto


Alle Amministrative del Comune di Padova il Partito Pensionati è in corsa con proprio simbolo composito "per Padova", a sostegno del candidato sindaco Saia.
 
Siamo presenti anche nei comuni di Negrar (VR) a sostegno del candidato sindaco Pozzani; nel comune di Sorgà (VR) a sostegno del candidato sindaco Venturelli; nonchè a Sommacampagna (VR) a sostegno del sindaco Gozzo.
 

giovedì 15 maggio 2014

TRAGEDIA CLANDESTINI . Partito Pensionati, L’EUROPA DOV’E’ ?

Ennesima tragedia del mare. Un numero imprecisato di clandestini è morto, nel Canale di Sicilia, mentre, a bordo di barconi provenienti dalla Libia, cercavano di raggiungere il nostro Paese, a causa dell’affondamento della loro imbarcazione.
E’ una tragedia epocale, quella che spinge masse di cittadini, provenienti dall’Africa e da altre parti del mondo, a pagare mercanti di carne umana, per raggiungere la terra che ritengono l’Eldorado: l’Italia, il ventre molle d’Europa.
Masse, sempre più folte, di disperati, raggiungono la Libia, nel caos del dopo Gheddafi, e di li tentano l’avventura, incuranti dei pericoli derivanti da una traversata su imbarcazioni di fortuna e da viaggi organizzati da criminali. Le nostre strutture di accoglienza sono allo stremo. I costi per il nostro Paese, diventano sempre più insopportabili ed anche tanti Comuni che hanno in affido dei minori o ospitano migranti, hanno enormi difficoltà ad affrontare questa infinita emergenza. La costosa operazione “Mare nostrum” – a giudizio del Partito Pensionati, si è rilevata un fallimento.

PRESUNTE PRESSIONI INTERNAZIONALI, NEL 2011, CONTRO IL GOVERNO BERLUSCONI.

La grande polemica che è scoppiata, sulle presunte pressioni internazionali, tese a far cadere il Governo Berlusconi, nel 2011, evidenziano la possibilità, che vi siano state indebite intromissioni, nella vita del nostro Paese, perché le dimissioni dell’allora Governo Berlusconi, riguarda la vita del Paese e non può essere considerato un fatto strettamente privato. Le parole dell’ex Ministro del Tesoro USA, Timothy Geithner, hanno rinfocolato un dibattito che sino ad ora, non era divampato. Il Partito Pensionati ritiene che l’on. Brunetta, abbia perfettamente ragione nel chiedere una Commissione parlamentare d’inchiesta, proprio per far chiarezza sui fatti ipotizzati, che, c’è da augurarsi, siano insussistenti, perché, a giudizio del Partito Pensionati, se, invece, avessero un qualche fondamento, trasformerebbe le polemiche ed il chiacchiericcio, in un fatto gravissimo. In questa situazione, c’è da augurarsi che tutte le forze politiche, proprio per la natura e la delicatezza di tutta la vicenda, votino all’unanimità, l’istituzione della Commissione proposta dall’on. Brunetta.
LA SEGRETERIA NAZIONALE

mercoledì 7 maggio 2014

Il Consiglio di Stato riammette la lista Partito Pensionati alle Regionali del Piemonte

Piemonte: Consiglio Stato riamette lista Partito Pensionati

(ANSA)-TORINO,7 MAG-Il 'Partito Pensionati' e' stato riammesso alle Regionali in Piemonte dopo l'esclusione dal Tar. La 5/a sezione del Consiglio di Stato ha accolto il ricorso degli avvocati Angelo Clarizia, Nino Paolantonio e Giorgio Strambi.
"Sono state riconosciute - commenta il segretario regionale Michele Giovine - le giuste ragioni del partito, il cui radicamento storico ed il consenso popolare raggiunto sono indiscutibili". I Pensionati sostengono il candidato presidente di Fi e Lega, Gilberto Pichetto. (ANSA). 


nella foto Sara Franchino,
Consigliere Regionale in Piemonte
Piemonte: Pensionati; Pichetto Fi), sentenza rimette ordine

(ANSA) - TORINO, 7 MAG - "Esprimo soddisfazione per la riammissione della Lista dei Pensionati poiche' occorre distinguere le vicende giudiziarie dalla storia e dalla rappresentativita' che esprime un partito". Cosi' Gilberto Pichetto, candidato di Fi ed altre liste di centrodestra, sulla riammissione del Partito Pensionati.   "Mi auguro - aggiunge - che questa sentenza - possa mettere a tacere  definitivamente la moda dei ricorsi e che la politica possa tornare ad occuparsi di proposte e di programmi per i piemontesi". (ANSA)


Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso dei Pensionati per Pichetto e così la lista è stata riammessa alla corsa per le elezioni regionali nella circoscrizione di Torino , in quella di Asti e in quella di Cuneo. 
 
Per i giudici amministrativi di secondo grado le argomentazioni del giudice di primo grado non sono convincenti e l’illegittimità della partecipazione non rende nullo “il significativo consenso popolare tributato alla lista, che dimostra ex se il radicamento sociale e politico della stessa». Ecco perché «l’effetto costitutivo della pronuncia di annullamento produce, infatti, l’annullamento del risultato delle elezioni ma non si propaga fino a cancellare il dato storico del consenso popolare». 
(LA STAMPA)
 

martedì 6 maggio 2014

Carlo Fatuzzo in diretta TV mercoledì 7 maggio!

 

Domani, mercoledì 7 maggio 2014, dalle 12 alle 13 circa, Carlo Fatuzzo sarà in diretta TV su Canale Italia 53. Non mancate!

giovedì 1 maggio 2014

IMMIGRAZIONE CLANDESTINA. FATUZZO (PP ), rivedere operazione “Mare Nostrum”

Deve preoccupare enormemente, quanto sostenuto, con estrema competenza e chiarezza, dal Direttore centrale dell’immigrazione e della Polizia di Frontiera, dott. Giovanni Pinto, nel corso di un’audizione in Senato. Secondo l’alto funzionario, sarebbero ben 800mila  le persone, molto di più del numero ipotizzato dal Ministro dell’interno, nei giorni passati, pronte a partire dall’Africa, per raggiungere le nostre coste. Il nostro sistema di accoglienza è al collasso e, sempre secondo  il dott. Pinto, sta prendendo piede un piano di accoglienza, per 50mila persone. Appare di tutta evidenza che il piano “Mare Nostrum”,  ha incrementato le partenze, trasformando le nostre navi, in una sorta da  taxi, a disposizione dei clandestini. Certo, la solidarietà  e l’umanità, non devono mai venir meno, ma non si può lanciare al mondo il messaggio che in Italia  è facile arrivare, per i clandestini  e  purtroppo  l’impressione che danno   taluni  servizi televisivi che raggiungono anche i Paesi africani, è questa. E’ necessario prendere atto della realtà: l’Italia è lasciata sola ad affrontare un problema enorme e spese ingenti. Tanti clandestini, ospitati nei nostri centri, mettono in atto le più diverse proteste o fuggono  per far perdere le loro tracce  o raggiungere parenti, in altri Paesi. Vi è, quindi,  anche un chiaro problema, di ordine e sicurezza pubblica e c’è anche da chiedersi quali controlli di carattere sanitario vengono effettuati, nei confronti di questi clandestini .